Seleziona una pagina

COORDINAMENTO NAZIONALE
SPAZIO PUBBLICO DAL VIVO

Ogni artista è uguale davanti allo spazio pubblico

Questo tavolo nasce per tutti quei lavoratori dello spettacolo dal vivo che, senza differenza di disciplina artistica, sono accomunati dal luogo in cui sviluppano, anche saltuariamente, la loro professione artistica: lo spazio pubblico.

Sono altresì benvenuti tutti quei soggetti non artisti (comuni, pro-loco, associazioni di promozione, gruppi folcloristici, cittadini etc.) che nello spazio pubblico hanno un ruolo attivo sia dal punto di vista della programmazione culturale sia da quello delle procedure.

È un gruppo aperto, trasversale ed inclusivo, finalizzato ad affrontare le questioni legate all’emergenza Covid19 e a formulare proposte concrete per una nuova disciplina normativa dei lavoratori dello spettacolo e delle nuove regole che l’emergenza imporrà alle iniziative pubbliche.

Questo gruppo non si contrappone a nessun altro gruppo al momento attivo. Al contrario, è già connesso con altri movimenti in corso e rappresenta il tentativo di raccogliere le urgenze specifiche di chi fa arte e spettacolo nello spazio pubblico per coordinarle con le altre azioni nazionali in corso.

È un momento particolarmente difficile per tutti, ma è anche un’occasione unica per ripensare il nostro ruolo nel contesto del sistema sociale, economico e produttivo e proporre insieme a tutti gli altri comparti una nuova disciplina del lavoro che ci riguarda.

È anche un’occasione importante per andare oltre le divisioni (unica cosa su cui siamo tutti d’accordo) che caratterizzano le realtà artistiche, sia nel loro insieme, sia nelle sue specifiche espressioni.

Quando usciremo dalle nostre case, non entreremo ancora per un po’ in altri spazi chiusi e sarà lo spazio pubblico la prima casa in cui ci incontreremo.

Costruiamo assieme questo ritorno a casa.

 

Partecipa ai lavori iscriviti al gruppo Telegram!